Labirintite

Mostra come Griglia Lista

Articoli 1-12 di 150

Imposta la direzione decrescente
Pagina
per pagina

Il cervello umano combina le informazioni visive e sensoriali che riceve da questa parte dell’orecchio, ovvero il labirinto, in modo da poter correggere eventuali errori e garantire il corretto equilibrio. Quando il labirinto è in salute, fornisce all’occhio le informazioni relative al movimento della testa: ed è proprio grazie a queste informazioni che possiamo mettere a fuoco gli oggetti anche in movimento. 

Il labirinto corrisponde ad una piccola porzione auricolare interna, costituita da organi adibiti al mantenimento dell'equilibrio e all'ascolto di parole e musica; al suo interno contiene il nervo dell'orecchio normalmente riempito di un fluido (l’endolinfa) che rileva i minimi movimenti della testa: qualora il cervello riceva l'ordine di ruotare o spostare la testa, il liquido contenuto all'interno del labirinto si muove, stimolando quindi il nervo dell'orecchio interno. 

È chiaro che quando la sua funzionalità viene meno si perda anche l’equilibrio, questa fastidiosa sensazione prende, così, il nome di labirintite. L’infiammazione può essere di due tipi: labirintite acuta quando si presenta come episodio isolato e labirintite cronica quando, invece, tende a presentarsi in maniera ricorrente. Esiste, anche se più rara, la labirintite virale causata da virus quando ad esempio si diffonde da un’otite o da una infezione delle vie respiratorie superiori.

Non è facile diagnosticare la labirintite perché, spesso, la sintomatologia può esser confusa con quelle di altre patologie, tuttavia quelli più comuni sono:

  • vertigini;
  • stordimento;
  • nausea;
  • acufeni;
  • febbre;
  • otalgia (dolore alle orecchie);
  • perdita dell’udito;
  • perdita dell’equilibrio;
  • disturbi dell’umore;
  • sensazione di malessere generalizzato;
  • nistagmo (movimento involontario degli occhi).

Sicuramente il sintomo che più di tutti contraddistingue la labirintite è la perdita di equilibrio, ma a questo è di solito associato un altro tipo di sintomo ovvero quello psicologico: lo stress e l’ansia purtroppo sono due cause così forti che si parla anche di labirintite da stress.

Per fortuna esistono tanti rimedi per labirintite che possono aiutarti ad alleviare tutti i sintomi più fastidiosi. Si consiglia, accanto al giusto trattamento, di adottare delle tecniche che permettano di diminuire il senso di vertigini: non alzarsi mai in modo brusco o improvviso oppure provare tenere la testa immobile, con una luce soffusa, se le vertigini vengono mentre si è a letto.

Un ulteriore aiuto per sconfiggere questo fastidioso disturbo è dato da prodotti specifici: se non hai trovato quello che cercavi qui, visita la pagina dedicata agli integratori per il sistema nervoso

Chat