Faringite

Mostra come Griglia Lista

Articoli 1-12 di 263

Imposta la direzione decrescente
Pagina
per pagina

La faringite, detta anche comunemente mal di gola, è l’infiammazione della mucosa che riveste la faringe. Può essere dovuta a cause diverse tra cui batteri e allergie. Si tratta di una zona delicatissima che, soprattutto nei mesi invernali, viene messa a dura prova: localizzata tra la bocca e le fosse nasali, nella parte superiore, e tra la laringe e l’esofago, nella parte inferiore, è una cavità che si trova tra le vie respiratorie e le vie digerenti e permette il passaggio dell’aria nella laringe e del cibo nell’esofago.

Si manifesta attraverso una sintomatologia comune, la laringite può svilupparsi in modo improvviso e rapido e in questo caso parliamo di forma acuta oppure persistere nel tempo, in questo caso parliamo di forma cronica. L’acuta è causata principalmente da un’infiammazione di origine virale o batterica e può associarsi alla presenza di tonsillite o ancora a causa di infiammazioni di organi vicini quali il naso o la laringe; mentre la faringite cronica può essere associata anche a disturbi dello stomaco come la risalita di succo gastrico e gastrite.

Tra i vari disturbi, anche la faringite è abbastanza comune, ma è sempre bene conoscere i sintomi e, nel caso perduri, consultare un medico specialista:

  • difficoltà e dolore ad ingoiare come in condizioni normali;
  • sensazione di avere un corpo estraneo in gola;
  • forte secchezza;sensazione di prurito;
  • arrossamento locale della mucosa faringea;
  • tosse;
  • febbre;
  • afonia;
  • catarro;
  • infiammazione dei linfonodi del collo;
  • otalgia (dolore all’orecchio)

Da non dimenticare che la faringite può essere provocata anche da allergie come quella al polline, alla muffa, al pelo degli animali o alla polvere. Anche un eccessivo sforzo dei muscoli faringei può essere una delle cause scatenanti, magari quando si parla a lungo o quando si urla. 

Oltre ad avere un’igiene personale molto curata, lavarsi spesso le mani e sanificare spesso l’ambiente in cui si lavora o la casa, ci sono dei rimedi che puoi acquistare, anche con il consiglio del farmacista di fiducia, per alleviare il disturbo. 

Per esempio, integratori a base di mirra, miele di manuka e erisimo hanno un’azione emolliente e lenitiva della mucosa orofaringea e di supporto per il tono della voce, in alternativa gli spray con propoli, estratti di tiglio, calendula e malva sono un vero toccasana per la faringe arrossata grazie ad un’azione rinfrescante.

Se la prevenzione svolge un ruolo importante per gli adulti, lo è altrettanto anche per i più piccoli: se vuoi proteggere il tuo bambino da questi problemi, visita la pagina dedicata importante la prevenzione, consulta la pagina dedicata ai detergenti idratanti e alle salviettine

Chat