Crampi Muscolari

Mostra come Griglia Lista

Articoli 1-12 di 781

Imposta la direzione decrescente
Pagina
per pagina

I crampi muscolari possono essere molto fastidiosi e sono delle contrazioni involontarie e improvvise dei muscoli striati: si possono manifestare sia durante la giornata, che di notte anche durante il sonno. Durante i crampi il muscolo interessato appare irrigidito e bloccato per lo spasmo.

I più diffusi sono i crampi muscolari che colpiscono il piede, il polpaccio e le gambe, ma si possono verificare, più raramente, anche alle mani o nella zona addominale. Essendo delle manifestazioni improvvise, è bene avere dei rimedi efficaci per poter intervenire sul fastidio e sul dolore che può diventare sempre più acuto.

Tutti possono essere colpiti da crampi muscolari, ma ci sono dei soggetti sicuramente a più rischio, vediamo quali possono essere i fattori scatenanti:

  • mantenere la stessa posizione per molto tempo
  • stress
  • mancanza di idratazione
  • eccessiva sudorazioneeccessivo sforzo fisico 
  • problemi tiroidei o epatici

I crampi muscolari si presentano sotto forma di un “accavallamento” che è dato dallo scarso apporto di sangue alla zona interessata e che prova il sintomo maggiore di questo fastidio,ovvero il dolore che può durare fino a diversi minuti: le fitte sono fastidiose e la tensione nella parte colpita risulta ferma e dura. 

La principale causa dei crampi muscolari è lo scompenso chimico dovuto alla perdita dei sali minerali: ecco perché è fondamentale avere dei prodotti specifici che possano assicurare il giusto equilibrio tra potassio e sodio o calcio e magnesio. Queste contrazioni involontarie possono sorprenderti anche di notte, questo tipo di crampi può nascondere anche una causa più ampia ovvero un problema di circolazione da tenere sotto controllo.

Se sei soggetto a crampi muscolari è sempre bene fare prevenzione per evitare che si manifestino con più frequenza. Il primo consiglio, soprattutto dopo un’intensa attività fisica, è quella di bere molta acqua, a prescindere dalla stagione. Anche la dieta sana ed equilibrata può aiutare, cercando di mettere a tavola cibi sani come banane, noci, fichi, mandorle che possano apportare all’organismo i sali minerali di cui ha bisogno e una maggiore quantità di potassio.

Accanto ad un’alimentazione ben bilanciata, puoi rivolgerti al tuo farmacista di fiducia per capire i migliori integratori da assumere, a seconda del tuo caso. 

Coloro che praticano attività agonistiche possono essere più esposti a questo genere di fastidio: se sei tra loro, visita la pagina dedicata agli integratori per lo sport.

Chat