Integratori per lo studio: come scegliere quello più adatto?

Pubblicato il 08/06/2021 - Nella categoria Le ultime notizie di salute a cura di FarmacistiConTe

Finalmente è finita la scuola, avete tenuto duro fino alla fine, verifiche ed interrogazioni quotidiane sono state la norma, soprattutto dopo il ripristino della didattica in presenza. Certo, bisognava recuperare tutto quello che non è stato possibile fare con la didattica a distanza o che comunque non è stato fatto nella maniera più ottimale. Ora, però per fortuna dopo tanto stress e tanta stanchezza, sono arrivate le tanto agognate vacanze. Ma non per tutti, eh no! Ci siete voi, caro popolo dei maturandi e degli studenti universitari, questo articolo è rivolto a voi, con tanti consigli su come rendere proficuo l’esame di stato, la sessione estiva e anche i test d’ingresso universitari, ma soprattutto uscirne trionfanti.

Come studiare bene?

La parola d’ordine è sicuramente resilienza, sono persone resilienti quelle che, immerse in circostanze avverse, come può essere un esame o un periodo di studio intensivo, riescono, nonostante tutto, a fronteggiare le difficoltà e raggiungere risultati importanti. Ma non solo! E’ fondamentale anche:

  • Essere organizzati;
  • Gestire bene i tempi;
  • Prefissarsi obiettivi “fattibili”;
  • Dormire a sufficienza;
  • Mangiare in maniera equilibrata;
  • Aiutare il nostro organismo ad essere più performante con prodotti naturali o integratori alimentari.

Gestire lo studio: i consigli

Gestire una grossa mole di studio potrebbe essere difficile, in particolare quando si ha poco tempo a disposizione, capire come gestire lo studio è fondamentale per rendere le ore di studio efficienti, ma ancora più importante renderle efficaci, infatti dopo tante ore sui libri è facile notare un calo delle performance cognitive, per migliorare l’apprendimento è importante assumere vitamine, sali minerali e sostanze naturali con principi attivi funzionali.

Natural Point Magnesio Supremo 300 G

Natural Point Magnesio Supremo 300 G

Natural Point Magnesio Supremo 300 G.

Studio e concentrazione: quali integratori assumere?

Quali son i migliori integratori alimentari per lo studio e la concentrazione? In commercio se ne trovano tantissimi, ma è importante selezionare quelli che contengono, oltre alle vitamine del gruppo B, la vitamina C, il magnesio, la Glutammina, il selenio e la fosfoserina, anche derivati naturali come il ginkgo, l’eleuterococco, la rodiola e il ginseng.

A cosa serve il magnesio?

Il magnesio è un minerale essenziale per l’organismo, contribuisce al normale funzionamento del sistema nervoso e al mantenimento delle funzioni psicologiche, oltre a ridurre la stanchezza e l’affaticamento. Inoltre, riduce l’eccesso di cortisolo che viene prodotto dal corpo in risposta a situazioni di stress, agisce nella barriera emato-encefalica impedendo il passaggio di tutti gli ormoni dello stress all’interno del cervello ed aumenta i livelli di serotonina.

Essendo implicato nei processi metabolici atti alla produzione di energia, il magnesio ci aiuta ad aumentare i livelli di concentrazione, donandoci tutta la linfa di cui abbiamo bisogno.

Jamieson Complesso B Integratore Alimentare- Metabolismo Energetico 60 Compresse

Jamieson Complesso B Integratore Alimentare- Metabolismo Energetico 60 Compresse

Jamieson Complesso B Integratore Alimentare- Metabolismo Energetico 60 Compresse.

I benefici delle Vitamine del gruppo B e della Vitamina C

Questo gruppo di vitamine sono essenziali in situazioni di aumentato fabbisogno energetico, come può essere quello di studio intenso. Infatti, esse favoriscono il buon funzionamento del sistema nervoso, le funzioni psicologiche, riducono stanchezza e diminuiscono l’affaticamento. Aiutano anche a rinforzare i nervi e a migliorare la trasmissione dell’impulso nervoso. 

La Vitamina C  gode di uno status di superstar tra i nutrienti, la sua importanza deriva dal fatto che partecipa alla sintesi della carnitina, una sostanza essenziale per il metabolismo dei grassi: la carnitina, infatti trasporta gli acidi grassi, all’interno dei mitocondri, dove vengono utilizzati per produrre energia. Inoltre questa vitamina è fondamentale per la sintesi della noradrenalina, un importante trasmettitore neurologico, oltreché un ormone essenziale nel modulare la risposta allo stress.

Selenio e Fosfoserina: a cosa servono?

Il selenio stimola l'attività cerebrale e la memoria, in quanto, questa sostanza è un potentissimo antiossidante, quindi previene in maniera estremamente efficace i radicali liberi e lo stress ossidativo.

La fosfoserina è una sostanza formata dal legame dell'aminoacido serina con l'acido fosforico, il suo metabolita è la fosfatidilserina, ad entrambe queste molecole vengono attribuiti effetti benefici nel migliorare le capacità mnemoniche, nel contrastare le difficoltà di concentrazione e attenzione, infine nel migliorare la resistenza allo stress cronico.

Guna - Gunabrain 30 compresse Integratore alimentare

Guna - Gunabrain 30 compresse Integratore alimentare

Guna - Gunabrain 30 compresse Integratore alimentare.

Integratori per la concentrazione: altre sostanze nutritive consigliate

  • Glutammina

E un amminoacido fondamentale in quanto, per via della sua struttura, riesce a penetrare la barriera emato-encefalica ed arrivare al cervello, dove viene trasformato in glutammato, ovvero il principale neurotrasmettitore con funzioni eccitatorie del sistema nervoso centrale.

  • Ginkgo biloba

Questa pianta grazie alla sinergia dei suoi principi attivi (flavonoidi, terpeni e lattoni), è in grado di stimolare le capacità cognitive dell’individuo. Il Ginkgo migliora il flusso sanguigno cerebrale, permettendo maggiore disponibilità del glucosio e dell’ossigeno alle cellule del cervello che, avendo a disposizione maggior nutrimento, miglioreranno le loro prestazioni. Inoltre è degna di nota anche la sua azione antiossidante, che conferisce protezione in particolare a livello vascolare e del sistema nervoso.

  • L’Eleuterococco

Rimedio naturale antistress è estratto dalla radice di una pianta che viene anche chiamata “ginseng siberiano”, utilizzato come rimedio per molte situazioni, tutte riconducibili a stati fisici e mentali di stress, infatti fa parte della categoria dei tonici adattogeni. Ottimo anche per la mancanza di concentrazione e la memoria. Come le altre piante adattogene, l'eleuterococco si avvale di un'attività generalizzata su tutto l’organismo, aumentando la resistenza dello stesso nei confronti di stimoli stressanti.

  • La Rodiola

La rodiola è molto diffusa nella medicina tradizionale russa, scandinava e cinese, è conosciuta per i suoi effetti positivi sulla vitalità fisica e cognitiva.

In condizioni di stress psico-fisici prolungati, la rodiola sembra ridurre la fatica e la stanchezza generali.

Erba Vita Guaranà Integratore Alimentare Stimolante 60 Capsule

Erba Vita Guaranà Integratore Alimentare Stimolante 60 Capsule

Erba Vita Guaranà Integratore Alimentare Stimolante 60 Capsule.

  • Guaranà

E’ una pianta che rientra nella categoria dei tonici, la sua attività stimolante è dovuta alla presenza di caffeina, agisce in modo particolare sul sistema nervoso conferendo una leggera eccitazione, maggiore capacità di attenzione e ridotta percezione della fatica.

Infine, dopo avervi descritto quali sostanze nutritive ed integratori alimentari possono correre in vostro aiuto, per l’intenso e meraviglioso lavoro che state affrontando, non ci resta che dire a tutti i ragazzi che, in questo periodo, sono impegnati negli esami: ad meliora et maiora semper!